CHI SIAMO -ABOUT US

La nostra missione è quella accogliere i nostri ospiti permettendogli di respirare le sensazioni che solo una dimora storica come la nostra in una città antica e splendida come Bevagna possono offrire.

Our mission is to accommodate our guests allowing them to breathe the sensations that only a historic house like ours in an ancient city and gorgeous as Bevagna can offer.

Cosa offriamo - Our offer

Offriamo nel B&B due camere doppie all'interno della vera e propria residenza, in un ambiente raffinato ed elegante servito da una splendida "sala da bagno". 

Nel B&B possono trovare spazio 5 persone.

Salendo dall'atrio dell'ingresso, attraverso una sinuosa scala a chiocciola, si arriva alle terrazze e ad un appartamento con bagno e cucina che può ospitare fino a 4 adulti. Il tutto arricchito da una splendida vista sui tetti di Bevagna e sulle colline umbre. 

Al piano terra dell'edificio, di fianco al Teatro Romano è presente un secondo appartamento con bagno privato e studio/biblioteca che può ospitare fino a 3 persone.


Our offer consist in two elegant and refined double rooms in the house in the B&B for a maximum of 5 people, then two independent apartments, one at the upper and one at the ground floor. In the upper one you can find a kitchen, a bathroom and 3 beds for 4 people. All enhanced by beautiful views of the Bevagna roofs and the Umbrian hills. On the ground floor of the building, next to the Roman Theatre, it is a second apartment with private bathroom and study / library that can accommodate 3 people.

Un po' di storia - A bit of history

La famiglia Trabalza Marinucci di Bevagna probabilmente discende da un ramo cadetto della antica famiglia "Marinucci De'Reguardati" da Norcia, appartenente alla romana "Gens Anicia (5 ° secolo dC), da cui i fratelli San Benedetto e Santa Scolastica da Norcia sono discendenti da parte di madre. Verso la metà del XVII secolo, alcuni membri della famiglia "Marinucci" di Norcia si spostarono da Norcia a Bevagna.
Probabilmente furono stati attratti dalle fertili terre coltivate a canapa che circondavano la cittadina, famosa per la produzione e il suo prezioso tessuto, unico per la sua bianchezza perché sbiancato nel fiume Attone, già utilizzato per questo scopo in epoca romana.
La famiglia Marinucci, già grandi produttori di canapa nei territori di Norcia, ha continuato questa tradizione a Bevagna con l'acquisto di numerosi terreni. A metà del XVIII secolo la famiglia era già ben integrata nella comunità, fino al punto di essere presente nelle istituzioni della città.
La famiglia e la sua dimora storica, costruita sopra l'antico Teatro Romano del I sec. d.C., si è distinta per la presenza costante, per circa duecento anni, di numerose figure religiose, tra i quali due canonici di nome Agostino, una canonica Dominicana, la badessa " Donna Vittoria "del Monastero di Santa Maria del Monte a Bevagna e altri, tra cui Domenicani e monsignori. 
Il doppio cognome "Trabalza Marinucci" deriva dal matrimonio tra un "Trabalza", un giovane gentiluomo da Bevagna, e una "Marinucci", la nipote per matrimonio ed erede del canonico Agostino Marinucci.
Luigi Trabalza Marinucci è nato da questo matrimonio ed è considerato il primogenito, a causa del fatto che gli altri fratelli erano figure religiose.
Fu il primo antenato diretto di Cristina Trabalza Marinucci, madre di Paolo Valeri e ultimo discendente di questo ramo della famiglia e attuale proprietario della dimora storica Marinucci, un tempo antica residenza dei canonici.


The family of Trabalza Marinucci of Bevagna probably descends from a branch of the ancient family "Marinucci De'Reguardati" from Norcia, belonging to the Roman "Gens Anicia (5th century AD), from which the siblings Saint Benedict and Saint Scolastica are descendants on their mother's side. In the middle of the seventeenth century, some members of the "Marinucci" family moved from Norcia to Bevagna. They probably moved there attracted by the hemp fields surrounding the little town; Bevagna, in fact, was famous for hemp production since Roman times because, thanks to the whitening process conducted in Attone river, clothes produced were of a particular and unique white The Marinucci family bought lands and became a great producer of hemp. In the middle of the eighteenth century the family was so well integrated in the community of Bevagna, to be part of the town's government. The family also distinguished itself by the constant presence, for about two hundred years, of numerous religious figures from Catholic Church, among which the Dominican friar Agostino and the abbess "Donna Vittoria" from the Monastery of Santa Maria del Monte in Bevagna. The double-barrelled surname "Trabalza Marinucci" comes from the marriage between a young gentleman from Bevagna, named "Trabalza", and a "Marinucci", niece the friar Agostino Marinucci. A notary deed, dated 1834 AD, confirms that the new family and its descendants shall take the two surnames together, they shall live in Marinucci abode and shall enjoy a substantial income (the marriage act is detailed and meticulous). Luigi Trabalza Marinucci was born from this marriage and is considered the firstborn of this new family. He was the first direct ancestor of Cristina Trabalza Marinucci, mother of Paolo Valeri and last descendant of this branch of the family and current owner of the historical Marinucci dwelling. 

Cristina